Branzino al forno con patate – per 1 persona –

Andate alla coop e comprate mezzo chilo di fragole poco mature e delle pesche molto mature (viceversa va bene lo stesso). Assicuratevi di avere a casa uno spumante di buon livello. Uno champagne va bene lo stesso. Altrimenti compratelo ma spostate il tutto al giorno dopo: deve essere fresco, almeno a 8�.
Visto che siete alla Coop, comprate anche un branzino, ma di quelli freschi, alla pescheria, non quelli congelati che non sanno di nulla. Fatevelo pulire e squamare.
Arrivati a casa, mettete un disco: Resurrection di 2pac, andr� benone. Alzate il volume. Levatevi le scarpe e restate scalzi.
Lavate le fragole e tagliatele a tocchetti. Sbucciate le pesche e fate anche queste a tocchetti. Mettete tutto in una bella zuppiera di vetro (non di plastica, mi raccomando) e aggiungete molto zucchero. Lo zucchero non � mai abbastanza in questi casi, credetemi. Coprite e mettete in frigo.
Adesso prendete un po’ di patate e pulitele. Visto che ci siete, fate a tocchetti anche queste. In una casseruola da forno, che intanto starete riscaldando a 200�, mettete le patate e 3 spicchi d’aglio non puliti: in questo modo non resteranno indigesti ma daranno molto sapore. Adesso prendete il branzino e adagiatelo nella casseruola precedentemente un oliata.
Salate e spruzzate un po’ d’olio. Mettete in forno.
Dopo 30 minuti, controllate e girate se necessario.
Aprite il Ferrari, o il Berlucchi o il Veuve Clliquot (quest’ultimo sarebbe preferibile quando non siete soli) e iniziate a bere.
Verso met� bottiglia, spengete il forno e servite caldo.
Quando la bottiglia star� per finire, levate di torno gli avanzi del pesce e prendete la macedonia. Se siete dei goduriosi, aggiungete un po’ di yoghurt bianco, quello della Muller.
Finite la bottiglia. E accendete una canna. O un sigaro.
Buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.