Rivoglio

Rivorrei i miei sogni, quelli che avete cercato di rubarmi.
Rivorrei il pallone, quello che rotola senza ostacoli
Rivorrei le partite quelle giocate tutte insieme, l’unico rito collettivo cui mi sento di partecipare.
Rivorrei le curve politicizzate e non vendute al merchandising
Rivorrei il “Pompa” che mi sembrava grandissimo e si mangiava metà del mio panino prima delle partite di coppa.
Invece lo scudetto che mi avete rubato nel 1981, lo rivoglio. Senza il condizionale.
Siete sempre stati dei bastardi, ma questa volta, non ci sono alibi.
Certo, la storia sarebbe stata diversa e quella non si può cambiare. Ma quello scudetto era nostro. E io piansi.

Posted in Senza categoria

One thought on “Rivoglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.